Rudolf Claudus
Home Dedica Cosa è HistoricaLab.it La guerra La simulazione Riconoscimenti Note giuridiche

 

 

Nacque il 23 aprile 1893 ad Ödenburg, ora Sopron, cittadina a sud est di Vienna. Figlio di un Ufficiale dell’Esercito Asburgico, entrò nell’Accademia Navale di Pola nel 1908 dalla quale uscì con la nomina di Ufficiale della Marina Imperiale Austro-Ungarica, di cui fece parte fino al 1918.

Già da ragazzo era in lui evidente l’attitudine al disegno, che lo portò a frequentare gli studi dei pittori dai quali apprese i rudimenti del mestiere.

La fine della Prima Guerra Mondiale lo trovò a Pola, dove conobbe l’ammiraglio Notarbartolo. Da questo momento ebbe inizio il lungo periodo di collaborazione con la Marina Militare, di cui divenne in pratica il "pittore ufficiale".

In circa mezzo secolo di sodalizio, venne soprattutto apprezzato il contributo alla propaganda che le sue opere fornivano e gli vennero affidati incarichi per opere da destinare ad ornamento delle sale dei circoli, della sale da ricevimento, degli uffici e per essere presentate in occasioni delle manifestazioni, anche da Marine straniere.

Anche la Regina Elena, sul finire del 1941, commissionò al Claudus sessanta dipinti per la raccolta dei Savoia, con soggetto gli episodi di storia navale della Real Casa.

Morì a Roma l’11 aprile 1964.

 

Le opere di Claudus che immortalano gli eventi più importanti della storia navale italiana, ma non solo quelli, sono mirabili. In alcuni casi si direbbe l’Artista abbia assistito direttamente alla scena, in altri invece la scena non corrisponde alla temporalità dell’evento per necessità di completezza di rappresentazione.

Sempre però lo scopo dell’Artista di rappresentare e trasmettere le caratteristiche dell’evento raffigurato non viene mai meno.

La drammaticità di un affondamento, la tranquillità di una navigazione, la convulsione di uno scontro, la tensione della battaglia traspaiono dalle opere grazie ad un sapiente dosaggio dei colori, ad un panorama in cui il cielo e il mare, sempre presenti nelle sue opere, contribuiscono in maniera fondamentale a trasmettere le sensazioni volute.

 

Sue sono le illustrazioni della Sezione Decima Flottiglia MAS e alcune sono tratte dalla Storia della Marina vol. 4 della Fabbri Editori.

Di seguito alcune significative tavole tratte dal volume a Lui dedicato dall’Ufficio Storico della Marina Militare Claudus pittore del mare – Roma 1993 che rappresenta un dovuto tributo ad un artista le cui opere sono poco conosciute al di fuori degli ambienti militari di Marina.

 

Il caccia Dardo e la torpediniera Sagittario soccorrono il mercantile tedesco Ruhr colpito durante un attacco

 

L'azione della torpediniera Lupo in Egeo contro 2 incrociatori e 4 caccia britannici il 21 maggio 1941