Ta 400
Home Dedica Cosa è HistoricaLab.it La guerra La simulazione Riconoscimenti Note giuridiche

 

Home
Su

La Società Focke-Wulf, ampiamente riconosciuta per il suo famoso caccia monomotore Fw 190, aveva già costruito il Ta 300, un aereo plurimotore a lungo raggio per il mercato degli aerei di linea civili e militari nel 1941-1942.

Il modello era anche in fase di sviluppo come possibile successore di un altro prodotto Focke-Wulf: il bombardiere da pattugliamento marittimo Fw 200 Condor.

Grazie a queste conoscenze nella realizzazione di grandi aerei plurimotore, Focke-Wulf si mosse su un nuovo bando del ministero dell'Aeronautica tedesco apparso nel gennaio 1942. La specifica richiedeva una piattaforma di bombardieri di notevole portata operativa con pesanti capacità di carico di bombe da utilizzare per l'uso nel ruolo del bombardamento a lungo raggio o per compiti di ricognizione.

 

Il famoso ingegnere di Focke-Wulf, Kurt Tank, si mise al lavoro realizzando i piani per un aereo del genere denominato Ta 400 e basato sul suo precedente Ta 300. Tank ha immaginato un enorme aereo alimentato da 6 motori a pistoni radiali disposti lungo un monoplano.

La forma generale prevedeva una fusoliera snella e affusolata, postazioni di cannoni telecomandate e un'unità di coda a doppio timone.

La progettazione del Ta 400 iniziò nel 1943 e coinvolse ingegneri tedeschi e francesi, in una struttura Focke-Wulf collocata fuori Parigi.

Il motore scelto divenne il BMW 801 D a 14 cilindri radiali raffreddato ad aria la cui potenza era valutata in 1.700 cavalli ciascuno.

Per il servizio in alta quota, le aree dell'equipaggio dovevano essere tutte pressurizzate.

In termini di carico di bombe, l'aereo doveva trasportare finoa 24.000 kg e le prestazioni dei motori avrebbero portato ad una massima autonomia stimata sui 12.000 km.

 

 

Col tempo, venne l’idea di aggiungere 2 Junkers Jumo 004 a turbogetto che servivano per migliorare le prestazioni, in particolare al momento del decollo.

L'equipaggio era composto da nove.

Il Ta 400 era dotato di un armamento difensivo costituito da torrette telecomandate che consentivano il montaggio di armamenti pesanti e il mantenimento dell'equipaggio entro i confini delle sezioni pressurizzatedella fusoliera.

Due torrette erano posizionate sotto il muso e montavano 2 cannoni MG 131 ciascuna; due torrette erano disposte lungo la spina dorsale dell'aereo e montavano 2 cannoni MG 151 ciascuna.

Una torretta ventrale montava un'altra coppia di cannoni MG 151.

Per proteggere la parte posteriore più vulnerabile dell'aereo, fu posizionata una torretta che montava 4 cannoni MG 151.

 

 

Oltre all'uso delle tradizionali bombe della Luftwaffe come le serie SD e SC, il Ta 400 era anche predisposto per trasportare le bombe-missili guidati radiocomandate Fritz X e Henschel Hs 293 e Hs 294.

Ancheil rilascio di mine navali era una possibilità dato il ruolo di pattugliamento marittimo previsto per il Ta 400.

Gli ordigni potevano essere stivati all'internodella fusoliera così come fissatiai piloni di sostegno posizionati sotto la fusoliera e sotto le gondole del motore.

Verso il 1943, il ministero dell'Aeronautica tedesco iniziò a favorire progetti di velivoli destinati alla difesa del territorio nazionale, visto il peggioramento della situazione bellica tedesca.

Ciò portò infine il Ministero dell'Aeronautica a rinunciare al progetto del Ta 400 nel mese di ottobre 1943 prima che fosse realizzato un prototipo.

 

https://www.militaryfactory.com/aircraft/detail.php?aircraft_id=1347